mercoledì,Maggio 29 2024

Volley, la Tonno Callipo incassa la quarta vittoria consecutiva: battuta Grottazzolina

Il dodicesimo trionfo stagionale è stato costruito sull'asse Paul Buchegger-Nikola Mijailovic. Prossima sfida contro il Brescia

Volley, la Tonno Callipo incassa la quarta vittoria consecutiva: battuta Grottazzolina
Tonno Callipo contro Videx Yuasa Grottazzolina

Nel primo impegno del 2023, la Tonno Callipo Calabria infila la quarta vittoria consecutiva tra campionato e Coppa Italia superando in rimonta, al termine di quattro parziali, una volitiva Videx Yuasa Grottazzolina. In terra marchigiana, la squadra guidata dal tecnico Cezar Douglas si è dimostrata abile a saltare con disinvoltura un iniziale momento di difficoltà, per poi ritrovare il “bandolo della matassa” e mettere a segno una vittoria in rimonta, fondamentale per consolidare la leadership nella graduatoria generale a quota 35 punti, distanziando di otto lunghezze la coppia formata da Castellana Grotte e Santa Croce ( a quota 27 (con i pugliesi sconfitti a Ravenna 3-1, mentre i toscani hanno vinto a Cantù per 3-1). A quota 26, invece, troviamo Bergamo, sconfitta sempre in quattro parziali a Pordenone nell’anticipo di sabato. [Continua in basso]

Turno più che favorevole per la squadra giallorossa, che ormai ha issato lo spennaker per poter gestire l’ampio vantaggio conquistato e conservare senza troppi patemi d’animo la leadership fino al prossimo due aprile, ultima giornata della regular season. La dodicesima vittoria stagionale è stata costruita sull’asse Paul Buchegger-Nikola Mijailovic (37 punti in due, con un’efficienza di reparto che supera abbondantemente il 75%), nel contesto di un’ottima prestazione corale della squadra. Da segnalare, inoltre, sulla sponda giallorossa, l’assenza del capitano Santiago Orduna in cabina di regia, in panchina per riposo precauzionale, sostituito egregiamente dell’abruzzese Lorenzo Piazza. Inoltre da annotare che il serbo Mijailovic è stato costretto ad abbandonare il campo per un problema muscolare il cui posto è stato preso dal giovane Tallone. Prezioso, al centro, il contributo dei veterani Davide Candellaro e Alessandro Tondo, autori rispettivamente di 7 e 8 punti, nonché del libero Domenico Cavaccini, che ha registrato un ottimo 62% di positività in ricezione. La squadra del presidente Pippo Callipo è attesa prossimamente da due impegni casalinghi consecutivi: il primo domenica 15 gennaio, alle ore 16:00, contro Brescia nella terza giornata di ritorno, mentre il secondo, decisamente più importante, mercoledì 18 gennaio, alle ore 20:00, nella gara secca della Semifinale di Coppa Italia contro Bergamo.

Il coach brasiliano Cezar Douglas conferma in terra marchigiana per buona parte il sestetto base del vittorioso match dei Quarti di Finale di Coppa Italia contro Cuneo con le uniche due varianti di Michele Fedrizzi per Jernej Terpin e di Lorenzo Piazza in cabina di regia a sostituire il capitano Santiago Orduna che va a completare la diagonale con Paul Buchegger. Nel ruolo di schiacciatori-ricettori il servo Nikola Mijailovic con il già citato Fedrizzi, a posto-3 Davide Candellaro e Alessandro Tondo, Domenico Cavaccini a comandare le operazioni di seconda linea.Il tecnico Massimiliano Ortenzi si affida al suo collaudato 6­+1 con l’ex Manuele Marchiani al palleggio, il danese Rasmus Nielsen opposto, il capitano Riccardo Vecchi e Dusan Bonacic laterali, Filippo Bartollucci e Marco Cubito al centro della rete e Roberto Romiti a presidiare la  seconda linea.

Primo e secondo set

Partenza a fari spenti per Vibo nel primo set, dove oltre ai 5 errori al servizio dei giallorossi, bisogna rimarcare l’ottimo 61% in attacco dei marchigiani, con il miglior realizzatore del torneo, l’opposto danese Rasmus Nielsen a fare la differenza con 7 punti sul taraflex (con 3 ace al fulmicotone), spalleggiato dagli altri due attaccanti di posto – 4 Riccardo Vecchi e Dusan Bonacic (autori di 3 punti ciascuno).

La Callipo, grazie alla verve offensiva dell’opposto Paul Buchegger, è riuscita a rimettere immediatamente la contesa sui binari del giusto equilibrio (18-25). Il fuoriclasse austriaco è salito in cattedra facendo “pentole e coperchi” in attacco, mettendo a segno dieci punti (9 in attacco e 1 a muro) con un magistrale 89% di positività offensiva. A dargli manforte il martello serbo Nikola Mijailovic, autore di 5 punti, con un sontuoso 83% nei sei palloni attaccati.

Terzo e quarto set

Stesso “trend” nel terzo parziale, con i giallorossi a prendere subito un buon margine di vantaggio (5-8, 9-16, 14-21), consolidato con il 17-25 del meritato sorpasso siglato dall’onnipresente Paul Buchegger, che da posto ha bucato il muro avversario. La squadra di casa è stata brava, nonostante lo svantaggio, a restare con tenacia e determinazione nella contesa, facendo quasi sempre gara di testa fino al 18-17 quando ha subìto il letale break di 8-2, propiziato inizialmente da tre errori consecutivi dei marchigiani, che ha consentito al team vibonese di prendere il largo e chiudere set (20-25) e partita (1-3).

Il tabellino

  • Videx Yuasa Grottazzolina –Tonno Callipo Vibo Valentia 1-3
  • Parziali: 25-17/ 18-25/ 17-25/ 20-25
  • V.Y. Grottazzolina: Marchiani 1, Nielsen 24, Bartolucci 6, Cubito 5, Vecchi cap. 12, Bonacic 9, Romiti (L1, 50% positiva, 29% perfetta); Focosi, Ferrini, Giorgini (L2) n.e., Pison n.e., Leli n.e. Allenatore: Massimiliano Ortenzi; Assistent coach: Mattia Minnoni
  • T.C.Vibo Valentia: Piazza 1, Buchegger 26, Candellaro cap. 7, Tondo 8, Mijailovic 11, Fedrizzi 3, Cavaccini (L1, 62% positiva, 44% perfetta); Tallone 3, Terpin 9, Orduna n.e., Carta (L2) n.e., Balestra n.e., Belluomo n.e.. Allenatore: Cesar Douglas; Assistent coach: Francesco Racaniello
  • Arbitri- Jacobacci Sergio di Bergamo e Rolla Massimo di Perugia

LEGGI ANCHE: La Vibonese inizia il nuovo anno con una vittoria fra le mura amiche

Vibonese, il chiarimento del ds Francesco Lamazza: «Nessuna firma con la Triestina»

Articoli correlati

top