sabato,Maggio 18 2024

Spilinga, il sindaco replica all’opposizione: «Distaccata dal contesto sociale»

Dalle dimissioni dell'assessore Pontoriero alle luminarie natalizie, passando per i gemellaggi con altre città: Enzo Marasco risponde alle accuse mosse dalla minoranza

Spilinga, il sindaco replica all’opposizione: «Distaccata dal contesto sociale»
Il Municipio di Spilinga
Il sindaco Marasco

«Ringraziamo, come sempre, il capogruppo di minoranza Silvano Contartese, che ci dà sempre modo di anticipare alcuni passaggi dell’attività amministrativa che, a causa dall’incessante mole di lavoro giornaliera nel risolvere problematiche quotidiane, comunichiamo solitamente rispettando le regole e nei tempi dovuti, e non in base alle sue necessità». Risponde così alle accuse mosse dall’opposizione, il sindaco di Spilinga Enzo Marasco, il quale ribatte anche a quanto affermato sulle dimissioni dell’assessore Laura Pontoriero: «Anche in questo caso il suo è un voler buttare fumo negli occhi alla gente, volendo far apparire visioni distorte delle cose, non sapendo che, comunque, la comunità spilingese è molto avveduta e non cade facilmente nelle sue trame». Secondo Marasco, «il capogruppo di minoranza, è un attento e preparato professionista studioso dei regolamenti comunali e delle normative e, quindi, ben conscio di quello che è il “Decreto Trasparenza”, che delinea gli obblighi di pubblicazione per gli amministratori comunali. La trasparenza di questa amministrazione, negli atti previsti dalla citata normativa, è a lui più che nota, visto che l’amministrazione si è adoperata prontamente a riconoscergli l’accesso diretto al sistema informatico del Comune, attraverso l’uso della password di servizio. Se poi lo fa per giustificare il suo ruolo da capo della minoranza, lo possiamo anche capire. Non lo capiamo, invece, quando si erge a giudicare “notizie poco rilevanti per il bene della comunità” le informazioni che diamo al cittadino, quasi a voler dire, con senso di superiorità, che quello che non interessa a lui, non può essere rilevante per altri cittadini. In questi due anni, non ha mai partecipato ad un’iniziativa sociale». [Continua in basso]

Il sindaco ricorda poi che «molte sono state, anche in questi giorni, le attività sociali, dalla musica, allo sport, dalla solidarietà alle iniziative scolastiche, molti sono i cittadini entusiasti nel vivere questi momenti aggregativi. Rilevanti eccome, quindi, nella vita sociale della comunità spilingese, che lui, da quanto dice, snobba. Una minoranza, insomma, distaccata dal contesto sociale. Volendo tornare agli argomenti citati, lo stesso capogruppo di minoranza, pur volendo nella sua richiesta mistificatoria di far passare come serio l’invito ad una convocazione di un consiglio comunale, è già da tempo a conoscenza che proprio nei prossimi giorni si svolgerà l’assemblea, visto che ci ha chiesto l’inserimento di un suo argomento».

L’ex assessore e il sindaco

«Per quanto riguarda l’iter della cessazione della dottoressa Pontoriero dalla carica di assessore – prosegue il primo cittadino -. pensiamo che, Contartese, conosca bene lo Statuto comunale che, all’articolo 27, cita testualmente che “le dimissioni da assessore diventano efficaci una volta adottata dal Sindaco la relativa sostituzione”, ed aggiunge che alla comunicazione o sostituzione degli assessori il sindaco, ne dà notizia nella prima seduta utile del consiglio. Se poi voleva essere informato nell’immediato con una telefonata personale o al bar, o altrove, allora lo posso anche capire. Detto ciò, il gruppo di minoranza, mi fa anticipare i tempi su quello che avevo già previsto nel consiglio comunale, sede istituzionale, per farlo. Il mio riferimento è relativo ai doverosi ringraziamenti alla dottoressa Laura Pontoriero per il lavoro espletato a favore della comunità spilingese nei suoi due anni di attività di assessore». [Continua in basso]

E ancora: «Tema poi, a dir poco buffo, le sue esternazioni sulle luminarie natalizie, per un Natale da come avevamo già evidenziato “economico”. Poche sì le luminarie ma che stavano, comunque, montando mentre lui scriveva, senza accorgersene. Ad ogni modo, è facile dalla sua visione, pensare richiedere i fondi alle attività produttive, invece di pensare che quest’anno, soprattutto loro, hanno subìto più di tutti la crisi economica. A parte ciò, tocca l’apice quando parla delle spese di 600 euro per un gemellaggio con un paese di 5mila abitanti (Arzergrande, in Veneto – ndr) e per due motivi. Uno perché dimentica che il sottoscritto e l’intera amministrazione lasciano nelle casse comunali l’intera indennità, per un importo di 27mila euro l’anno, cosa che non pensiamo si sarebbe verificata con una sua eventuale amministrazione. Altro abbaglio, è il non sapere che i gemellaggi vengono promossi anche dal Governo e dalla UE anche per comuni più piccoli, per dare nuove opportunità di cooperazione nell’ambito dei progetti europei, poi anche finanziati per rapporti culturali e commerciali. E poi, far conoscere i nostri prodotti lo giudica inutile? Fatto grave infine non ricordare che Spilinga si è gemellata, anche, con la città di Newark. Glielo spiega lui al grande sindaco di Newark (USA), città di 500mila abitanti che si è “gemellata” con Spilinga di soli 1.500 che, secondo il ragionamento del gruppo di minoranza, ha fatto quindi, una stupidaggine? Glielo spiega Contartese ai nostri concittadini negli Stati Uniti, che hanno dato prova di grande attaccamento a Spilinga e impegno lodevole per concretizzare questo gemellaggio, che secondo la sua visione, per quella città l’iniziativa con Spilinga è inutile? Ebbene, noi siamo tutti orgogliosi di quella storica azione, e ancora di più la comunità di Newark. Evidentemente il capogruppo di minoranza pensa di avere più lungimiranza di un sindaco eletto in una città di spessore mondiale. Magari – è la pungente conclusione di Marasco -, se nel prossimo futuro ci verrà l’idea di gemellarci con Milano, visto che siamo solo riusciti per un paese di 5mila abitanti, chiederemo eventualmente il suo sostegno». 

LEGGI ANCHE: Spilinga, l’opposizione contro il sindaco: «Nasconde i veri problemi»

Niente luci ma senza perdere la magia, da Serra a Spilinga il Natale all’insegna del risparmio

Il Comune di Arzergrande (Veneto) dedica un grande evento alla ‘nduja di Spilinga

Spilinga, tutto pronto per l’inaugurazione della statua della Madonna della fontana

Spilinga e Newark gemellate nel ricordo degli emigranti calabresi negli Usa -Video

Spilinga, sindaco e giunta rinunciano anche quest’anno all’indennità

Articoli correlati

top