martedì,Aprile 23 2024

Nicotera: presto nuovo look per l’ospedale mai entrato in funzione, ma i cittadini chiedono di più

Cemento e ferro in vista, a oltre quarant'anni dalla realizzazione l'Asp è pronta ad avviare lavori di manutenzione straordinaria. Quello che doveva essere un nosocomio completo di reparti e sala operatoria, oggi è poco più di un poliambulatorio. Per il futuro prevista una Casa di comunità

Nicotera: presto nuovo look per l’ospedale mai entrato in funzione, ma i cittadini chiedono di più
Cemento e ferro in vista all'ospedale di Nicotera
L’ospedale di Nicotera

Con i suoi cinque piani svetta alto sulla cittadina, inconfondibile con le sue strisce color verde muschio. Una struttura che di ospedale ha solo il nome, mai entrata veramente in funzione ma che oggi rappresenta comunque un importante punto di riferimento per tutto il circondario. Dopo anni di incuria, per il presidio ospedaliero di Nicotera sembra ora essere arrivato il momento di “rifarsi il look”: l’Asp di Vibo Valentia ha infatti avviato le procedure per l’affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria volti al ripristino delle facciate. Un primo passo per restituire decoro ad un edificio che attualmente mostra tutti i segni del tempo e anche dell’abbandono. Intonaco sgretolato, pilastri in vista in più punti così come le gabbie in ferro rigorosamente arrugginito. Il cemento in alcuni angoli della struttura sembra quasi rosicchiato. E ancora, infiltrazioni d’acqua e infissi fatiscenti, con anche alcune finestre rotte. Scale esterne e marciapiedi malmessi. [Continua in basso]

Verso l’appalto per i lavori sulle facciate

Per la sistemazione delle facciate, l’importo dell’appalto da porre a base di gara è pari ad € 201.734,69 oltre Iva, dei quali € 196.220,43 relativi ai lavori e soggetto a ribasso e € 5.514,26 riguardanti gli oneri della sicurezza. Lo si legge nella delibera di determinazione a contrarre vergata nei giorni scorsi dal commissario straordinario dell’Azienda sanitaria provinciale, Giuseppe Giuliano. L’intervento sulla struttura ospedaliera di Nicotera è ritenuto indispensabile al fine di «garantire le condizioni di sicurezza, funzionalità e comfort proprie delle attività in ambito sanitario», si legge nel documento. Con la stessa delibera si approvano il progetto esecutivo, disciplinare di gara, il capitolato tecnico, lo schema di contratto e gli altri documenti di gara. Per quest’ultima si utilizzerà la piattaforma Mepa (mercato elettronico della Pubblica amministrazione) e il criterio per la selezione delle offerte sarà quello del minor prezzo. Si chiarisce inoltre che si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida.

L’ospedale di Nicotera tra passato e futuro

L’ospedale di Nicotera

Per quanto riguarda i tempi di realizzazione dei lavori, nessuna indicazione ma Nicotera spera di non vedere invecchiare ancora inesorabilmente il suo ospedale. La costruzione della struttura risale agli anni Settanta, su interessamento delle allora amministrazioni comunali. Il collaudo arrivò a inizio anni Ottanta: l’ospedale era pronto, allestito di tutto punto con reparti e persino un blocco operatorio. Non aprì mai, però, i battenti; negli anni è stato spogliato di gran parte degli arredamenti e di quei cinque piani più seminterrato, pochi spazi sono stati utilizzati. Ad oggi nel presidio ospedaliero di Nicotera sono attivi la Emodialisi, la Radiologia, il punto prelievi e un poliambulatorio che negli ultimi mesi è stato arricchito di diverse specialistiche – fra le ultime Ginecologia e Oculistica. Nel nosocomio sono ospitati inoltre il Centro per l’autismo, per il quale l’Asp ha intrapreso l’iter di internalizzazione, e la Guardia medica. Una struttura che è punto di riferimento per Nicotera e non solo, dicevamo, per questo la notizia dei lavori è stata accolta bene dalla popolazione. Che però chiede qualcosa in più: amministrazione comunale, comitati e cittadini insistono per ottenere la riattivazione della Guardia medica h24 e l’istituzione di una postazione del 118. Inoltre, si auspica che torni a funzionare il Centro per la cura dell’obesità che fino a qualche anno addietro era attivo in collaborazione con l’Università di Tor Vergata. [Continua in basso]

Per quanto riguarda il futuro dell’ospedale di Nicotera, ci sono da tenere in considerazione i piani della Regione e dell’Asp: qui infatti è prevista la realizzazione di una Casa di comunità – Hub e di una Centrale operativa territoriale (Cot). Nel primo caso dovrebbero essere investiti 1.613.915 € del Pnrr, nel secondo 175.000 € di fondi regionali. A ciò si aggiungono inoltre 360.000 € di fondi (sempre Pnrr) per l’acquisto di nuove attrezzature. Il tutto sarebbe da realizzare entro il primo trimestre del 2026.

LEGGI ANCHE: Ancora disservizi a Nicotera tra Guardia medica chiusa e 118 che non arriva, il sindaco: «Ora basta»

Ospedale di Nicotera: da centro per l’obesità a guardia medica h24, ecco le richieste del sindaco – Video

Sanità, a Nicotera investimenti per 2 milioni: ecco cosa si punta a realizzare entro il 2026

Articoli correlati

top