sabato,Maggio 25 2024

La Strada del mare riapre a senso unico alternato dopo quasi tre mesi di chiusura

Ordinanza della Provincia di Vibo Valentia dopo che Anas ha comunicato di aver messo in sicurezza il tratto tra Joppolo e Coccorino. Entro il 30 marzo prevista la fine dei lavori

La Strada del mare riapre a senso unico alternato dopo quasi tre mesi di chiusura

Riapre oggi, dopo quasi tre mesi di chiusura, la Strada del mare – provinciale numero 23 – nel tratto tra Joppolo e Coccorino. Incubo (quasi) finito dunque per chi si serve dell’importante arteria che collega il comprensorio di Ricadi e Tropea con quello di Nicotera e con la provincia di Reggio Calabria. Nel pomeriggio di ieri, infatti, la Provincia di Vibo Valentia ha emesso un’ordinanza che prevede l’istituzione di un senso unico alternato nella parte ancora interessata dai lavori in corso ad opera di Anas. [Continua in basso]

Chiusa dal 12 novembre

L’interdizione al traffico era stata disposta il 12 novembre scorso in seguito a una segnalazione dei vigili del fuoco, da qui un sopralluogo dei tecnici della Provincia che avevano constatato la presenza di un «ampio squarcio nella rete paramassi». A fine novembre l’inizio dei lavori da parte di Anas sulle vecchie reti di competenza provinciale (inizialmente la Provincia aveva “addossato” la responsabilità ad Anas per poi fare marcia indietro e precisare che la società non aveva ancora messo mano su quel tratto). Da allora, l’alternativa per gli automobilisti (ma anche per mezzi pesanti e scuolabus) è diventata la cosiddetta “mulattiera”, ossia la Sp25, stretta e pericolosa soprattutto col maltempo di mezzo. Sennò, altra possibilità – anche questa non il massimo nei mesi invernali -, salire e scendere via Monte Poro.

L’ordinanza della Provincia

Il provvedimento di ieri – firmato della responsabile provinciale della Viabilità, l’ingegnere Maria Giovanna Conocchiella – arriva dopo la nota con cui Anas ha comunicato che «l’intervento di mitigazione del rischio in corrispondenza dell’evento franoso del 12 novembre 2022 è stato completato». Anas ha inoltre richiesto – e ottenuto – l’istituzione di «senso unico alternato dal km 0+140 al km 0+400 ai fini del completamento delle lavorazioni previste in progetto, sino al 30 marzo 2023». L’ordinanza della Provincia è in vigore da oggi alle ore 8:00 fino al 30 marzo. Ad Anas, per tramite dell’impresa appaltatrice, l’obbligo di apporre la necessaria segnaletica. «L’impresa appaltatrice – si legge ancora nell’ordinanza – resterà unica responsabile di eventuali incidenti che dovessero verificarsi in conseguenza delle lavorazioni oggetto della presente ordinanza, restandone completamente sollevata la Provincia».

LEGGI ANCHE: Strada del mare chiusa, la Provincia rettifica: «La rete che ha ceduto non è opera di Anas». Novità per i lavori

Viabilità da paura nel Vibonese: Strada del mare chiusa. Insorge il comitato – Video

Articoli correlati

top