Autobomba a Limbadi: all’attenzione degli investigatori anche la fiaccolata (VIDEO)

Mentre per la madre di Matteo Vinci la Prefettura assicura un servizio di vigilanza, i militari dell’Arma sono impegnati a “decifrare” la presenza di diversi familiari dei Mancuso alla marcia silenziosa

Mentre per la madre di Matteo Vinci la Prefettura assicura un servizio di vigilanza, i militari dell’Arma sono impegnati a “decifrare” la presenza di diversi familiari dei Mancuso alla marcia silenziosa

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Lavorano a ritmo serrato i carabinieri del Nucleo Investigativo di Vibo Valentia per far luce sull’autobomba che il 9 aprile scorso ha ucciso a Limbadi Matteo Vinci. Si restringe sempre più il cerchio su mandanti ed esecutori, anche alle alla luce delle dichiarazioni di Rosaria Scarpulla, la madre del biologo 44enne che ha perso la vita mentre il padre Francesco si trova ancora ricoverato nel centro “Grandi ustioni” dell’ospedale di Palermo. Anche Francesco Vinci è stato ascoltato dai carabinieri, in collaborazione con i colleghi di Palermo, e sulle sue verità gli investigatori – coordinati dal pm della Dda di Catanzaro Andrea Mancuso – sono impegnati in queste ore alla ricerca di riscontri e verifiche al pari delle dichiarazioni rese da Rosaria Scarpulla e Laura Sorbara, la fidanzata di Matteo. E mentre la Prefettura di Vibo Valentia ha assicurato un servizio di vigilanza con servizi di pattuglia dinanzi alla casa delle due donne al fine di salvaguardare la loro incolumità dopo le dichiarazioni rese ai carabinieri, sul fronte più strettamente investigativo i militari dell’Arma stanno analizzando anche la fiaccolata organizzata in ricordo di Matteo che si è tenuta il 14 aprile scorso. O meglio, gli investigatori sono impegnati ad annotare alcune presenze alla marcia silenziosa in onore di Matteo Vinci. Non solo perché tale tipo di attività rientra fra quelle normalmente svolte in occasioni del genere (funerali e matrimoni di soggetti di interesse), ma perché la presenza di alcune persone in questo caso appare quanto mai significativa in ordine ad una presa di posizione silenziosa, ma pubblica, su un avvenimento drammatico che ha scosso l’intera comunità di Limbadi. Ed alcune presenze significative alla fiaccolata sembrano voler proprio segnare una netta linea di demarcazione rispetto a quanto accaduto ed una presa di distanza forte da azioni criminali efferate. Non sono infatti sfuggite le presenze di stretti familiari dei Mancuso alla fiaccolata. Cognate, nipoti, figli e figlie degli esponenti apicali della famiglia di Limbadi hanno partecipato alla marcia silenziosa in ricordo di Matteo Vinci. Tutti legati al ramo dei Mancuso della c.d. “generazione degli 11” ovvero il ramo principale della famiglia composta da 11 fra fratelli e sorelle. Un ulteriore dato investigativo di estremo interesse, al vaglio dei carabinieri del Nucleo Investigativo che stanno cercando di fare piena luce sull’autobomba costata la vita a Matteo Vinci e che potrebbe portare pure ad una frattura insanabile fra le diverse articolazioni in cui – dopo il decesso nel 1997 del patriarca Ciccio Mancuso – si è diviso il potente clan di Limbadi. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Infiltrazioni mafiose: sciolto il Consiglio comunale di Limbadi

Comune Limbadi: l’ex sindaco contro il ministro dell’Interno e la Prefettura di Vibo (VIDEO)

Autobomba a Limbadi: ascoltati Francesco Vinci e Laura Sorbara (VIDEO)

L’autobomba di Limbadi e quel sogno d’amore spazzato via dal tritolo (VIDEO)

Autobomba a Limbadi: l’esplosivo in mano al clan ed i nuovi equilibri mafiosi

Autobomba di Limbadi, interrogatorio fiume per la madre di Matteo Vinci (VIDEO)

Autobomba di Limbadi, la madre della vittima sentita dalla Dda 

Limbadi si stringe alla famiglia Vinci e denuncia l’abbandono delle istituzioni (VIDEO) 

Limbadi dopo la marcia per Matteo, fiori e commozione sul luogo dell’autobomba (VIDEO) 

Limbadi scende in piazza nel nome di Matteo Vinci (VIDEO)

«Continuerò a parlare per salvare la vita di altri giovani» (VIDEO)

Autobomba, Limbadi reagisce con una fiaccolata e un Consiglio aperto (VIDEO) 

Autobomba di Limbadi, in arrivo il Ris di Messina (VIDEO) 

Il silenzio della Calabria sull’autobomba di Limbadi che sembra non aver fatto rumore

Autobomba a Limbadi, il genero di Di Grillo: «Noi estranei ai fatti» (VIDEO)

Autobomba di Limbadi, Libera: «Reazione rabbiosa di chi vede minacciato il suo potere» 

Detenzione di arma e munizioni, Domenico Di Grillo ai domiciliari (VIDEO)

Autobomba a Limbadi, disposta l’autopsia sul corpo di Matteo Vinci

«Dovevamo sposarci presto: Matteo non meritava di morire così» (VIDEO) 

Autobomba a Limbadi, parla la madre della vittima: «Subiamo soprusi da anni» 

Autobomba a Limbadi, l’avvocato dei Vinci: «Atto terroristico-mafioso» (VIDEO) 

Limbadi dopo l’autobomba: comunità sotto shock, il sindaco difende l’immagine del paese (VIDEO)

Autobomba a Limbadi, anche la Dda assume la titolarità dell’inchiesta

Autobomba a Limbadi: indagini a tutto campo per far luce sull’esplosione (VIDEO)

Detenzione illegale di arma da fuoco: arrestato a Limbadi Domenico Di Grillo

Esplosione a Limbadi: ad uccidere Matteo Vinci è stata un’autobomba (VIDEO)

Esplosione a bordo di un’auto a Limbadi, un morto e un ferito (VIDEO)